PROLOCO DI CASELETTE

Vai ai contenuti

Menu principale:

 

  
                                     CASELETTE: IL TERRITORIO


Caselette a 404 m. d'altezza, 14,22 Kmq. 2704 abitanti (al 31/03/2005); dista 18 Km.da Torino, all'imbocco della Val di Susa, è un ridente paese scaglionato sul pendio del Monte Musinè (m.1150) a dominio di una splendida conca di prati irrigui e di colline boscose, sullo sfondo delle Alpi Graie e Cozie. Il villaggio, un tempo agricolo, oggi ridotto ad una decina di aziende dedite allacerealicoltura, all'allevamento del bestiame (complessivamente circa 1000 capi) epoco più di un ettaro alla viticoltura, già frequentato come meta di gite, dal 1960è divenuto un discreto centro industriale ( una sessantina di aziende, per lo più metalmeccaniche, con un migliaio di addetti) e residenziale in rapido sviluppo. Notevoli, per l'importanza e la posizione dominante in vista della pianura Torinese, i due castelli millenari.Il primo che, sovrasta il vecchio borgo già dei Conti Cays di Giletta e Caselette ora sede di un " Centro Salesiano di Spiritualità ".Il secondo, in località Camerletto,le cui vicende si attestano all'età alto medievale (prima del X sec.).Di nota i due laghi: Superiore (quasi interrato) ed Inferiore, pescoso e in parte ricoperto da giunchi e ninfee, i massi erratici e gli spuntoni rocciosi che costeggianoil territorio e le pendici della montagna, costituiscono una interessante attrattiva per gli studiosi della geologia alpina. Infine il Monte Musinè con le sue leggende, i suoi monumenti situati sulla sommità (Croce Monumentale), lungo i suoi fianchi a m.539 (Santuario di Sant' Abaco) e la zona archeologica della Villa Romana (I-II d.C.r.),richiamano dalla vicina città e dalla sua cintura, soprattutto nelle tiepide giornate d'inverno, frotte di visitatori.L'amenità del paesaggio, il clima salubre e mite, le comode strade di accesso oltrealle varietà di escursioni e di passeggiate, degli impianti sportivi, del tempo libero e dell'accoglienza, fanno di Caselette un luogo ideale per un soggiorno, un escursione, oppure per una riposante villeggiatura. A chi vi giunge da Torino (per Alpignano, statale 24) o dalla Valle di Susa, Caselette appare col suo centro storico raccolto su un rialzo morenico ai piedi del Musinè,disteso in posizione soleggiata tra la campagna alluvionale sulla sinistra della DoraRiparia e il boscoso versante sud-est della montagna.E' il primo paese fuori dalla cintura di Torino che offra un piacevole contatto con lanatura, grazie alla varietà di passeggiate e di escursioni, e un incontro con una realtàabitativa ben integrata nelle qualità paesaggistiche di un territorio in cui non mancano monumenti e testimonianze storiche meritevoli di attenzione.Tanto il visitatore interessato ad una breve escursione quanto il turista in cerca di un riposante soggiorno vi possono trovare di che soddisfare le loro attese.Caselette va scoperta con calma, le sue ricchezze storiche e naturali si rivelano senzaclamore a chi prova a percorrerlo al ritmo di una camminata distensiva.
Gli ampi spazi di piazza Cays
e di viale S.Abaco sono un comodo punto di partenza per vari percorsi che incontrano i punti di maggiore interesse naturalistico e monumentale.


 
14/03/2015 - aggiornato
Torna ai contenuti | Torna al menu